Mio figlio Matteo filma lo sviluppo di un negativo al collodio umido.

My son Matteo filming the development of wet plate collodion negative ….

31 Marzo 2014 ·

Fantastico… Le cose semplici sono sempre le più apprezzate ed utili… ed anche le più dimenticate!

Fantastico… Le cose semplici sono sempre le più apprezzate ed utili… ed anche le più dimenticate!

31 Marzo 2014 ·

Ispirati dal grande Félix Nadar abbiamo invitato a pranzo e fotografato il caro amico Marco. Ambrotipo 5x7

Inspired by the great Félix Nadar, my friend Marco in Ambrotype 5x7

23 Marzo 2014 ·

Ieri finalmente sono riuscito a fare dei test con il procedimento fotografico del collodio umido inventato nel 1851 per la realizzazione di negativi su vetro…

Il risultato che ho ottenuto è assolutamente di tutto rispetto, un negativo 13x18 che potrà essere stampato…

L’obiettivo è di ottenere delle stampe a contatto della stessa dimensione su carta all’albumina e carta salata e di realizzare poi delle stampe 50x70 su carta all’argento…

Stay tuned

—-

Yesterday I finally managed to do some testing with the wet collodion photographic process invented in 1851 for the production of glass negatives …

The result I got was absolutely all over, a negative 13x18 which can be printed …

The objective is to obtain contact prints of the same size on albumen print and salt print and then to realize 50x70 prints on paper silver …

Ieri finalmente sono riuscito a fare dei test con il procedimento fotografico del collodio umido inventato nel 1851 per la realizzazione di negativi su vetro…

Il risultato che ho ottenuto è assolutamente di tutto rispetto, un negativo 13x18 che potrà essere stampato…

L’obiettivo è di ottenere delle stampe a contatto della stessa dimensione su carta all’albumina e carta salata e di realizzare poi delle stampe 50x70 su carta all’argento…

Stay tuned

—-

Yesterday I finally managed to do some testing with the wet collodion photographic process invented in 1851 for the production of glass negatives …

The result I got was absolutely all over, a negative 13x18 which can be printed …

The objective is to obtain contact prints of the same size on albumen print and salt print and then to realize 50x70 prints on paper silver …

17 Marzo 2014 ·

Making new diffuser for 6x7 IFF enlarger

Making new diffuser for 6x7 IFF enlarger

24 Febbraio 2014 ·

1867 - Felice Beato, stampa all’albumina colorata a mano da negativo al collodio in grande formato… Da notare lo stativo per aiutare a mantenere la posizione immobile durante la lunga posa.

24 Febbraio 2014 ·

Una meravigliosa brochure dell’Esercito Italiano che conservo da più di 20 anni….

Una meravigliosa brochure dell’Esercito Italiano che conservo da più di 20 anni….

13 Febbraio 2014 ·

Ambrotipo, positivo su vetro trasparente.
This is the Ambrotype version (positive on clear glass) about last shooting set where I had done wet plates collodion negative 3 weeks ago.

Ambrotipo, positivo su vetro trasparente.


This is the Ambrotype version (positive on clear glass) about last shooting set where I had done wet plates collodion negative 3 weeks ago.

6 Febbraio 2014 ·

Using a Physionotrace to “Take” a Silhouette

A very short video showing how a physionotrace is used to record a shadow from life and reduce the drawing at the same time.

From Makr Osterman: George Eastman House International Museum of Photography and Film

31 Gennaio 2014 ·

Petzval Lens article from Dan Clucci

 

Fantastic article about Petzval lenses from Dan Colucci (Antiquecamera’s website), there are lot information about the history and design of the famous Petzval Lens.

 

Article link: http://antiquecameras.net/petzvallens.html

Dan’s website: http://antiquecameras.net/

23 Gennaio 2014 ·

Lo scorso fine settimana, insieme al toscanaccio Davide Nesti siamo andati a trovare l’amico Bortu Peterlin in Slovenia. Con lui abbiamo passato due giorni di full-immersion nel collodio umido. Per me l’obiettivo (largamente raggiunto) era ottenere un negativo sufficientemente denso per essere poi stampato con carta salata, Albumina o Platino e Palladio e sottovoce dico anche con carta al collodio (Aristotype)… nelle foto potete vedere della stessa ripresa un positivo (ambrotipo) pulitissimo e due negativi di cui uno risviluppato per  intensificare la densità… I negativi al collodio umido sono estremamente difficili da ottenere per molti fattori, hanno necessità di un tempo di esposizione decisamente più lungo di un ambrotipo (il ritratto risulta al limite della ripresa per il soggetto), hanno bisogno di uno sviluppo decisamente più lungo (60-120 secondi) con altissimo rischio di velare la lastra (e una velatura in un negativo NON può e non deve presentarsi altrimenti si butta la lastra) e per ultimo, se il negativo si vuole usare per stampare a contatto la densità deve essere aumentata con un risensibilizzazione della superficie argentata, una ulteriore esposizione ai raggi UV e un finale risviluppo che intensifica la quantità di argento…. il risultato finale nella stampa salata che si vede in foto giustifica da sola tutte le difficoltà del processo… ora non resta che aspettare un pò di sole primaverile/estivo ed iniziare a scattare qualche ritratto…

This past weekend, with Davide Nesti we went to visit our friend Bortu Peterlin in Slovenia. With him, we spent two days in full immersion in the wet plate collodion world. For me the goal (largely achieved) was to obtain a sufficiently dense negative to be printed with salt paper, albumen, Platinum and Palladium or Aristotype… in the photo you can see the same shot as positive ( ambrotype ) totally spotless and two negatives, one of which redeveloped to intensify the density … The wet collodion negatives are extremely difficult to obtain due to many factors, 1) needs an exposure time more longer than an ambrotipo (the portrait is difficult for the subject) 2) needs to develop longer (60 -120 seconds) with a very high risk of veil the plate and finally 3) if you want to use the negative for contact print, the density must be increased with new sensibilization of the silver surface, another exposure to UV light and a final redevelopment which intensifies the amount of silver …. the final result in the salt print that you see in the picture alone justifies all the difficulties of the process … now we have to wait a lot of sunny to take some portrait and print it on paper.

22 Gennaio 2014 ·

Some friends ask me a plane about my portable darkbox

22 Gennaio 2014 ·


È appena finita la serata organizzata dal Gruppo Fotografico Antenore, la sala piena, gli applausi e gli infiniti complimenti che ho ricevuto questa sera sono un enorme feedback positivo sulla mia passione per la fotografia che cresce di giorno in giorno non solo nel lato pratico ma anche nel meraviglioso mondo della teoria e della storia della fotografia.
Grazie al Gruppo Fotografico Antenore per l’invito, ma soprattutto grazie a tutti gli amici che mi seguono e mi conoscono, un po’ è anche merito vostro.

È appena finita la serata organizzata dal Gruppo Fotografico Antenore, la sala piena, gli applausi e gli infiniti complimenti che ho ricevuto questa sera sono un enorme feedback positivo sulla mia passione per la fotografia che cresce di giorno in giorno non solo nel lato pratico ma anche nel meraviglioso mondo della teoria e della storia della fotografia.

Grazie al Gruppo Fotografico Antenore per l’invito, ma soprattutto grazie a tutti gli amici che mi seguono e mi conoscono, un po’ è anche merito vostro.

21 Gennaio 2014 ·

Gran bel libro appena arrivato. Oltre 500 pagine di cultura fotografica!

21 Gennaio 2014 ·

I giorni scorsi, durante una gita a Monaco con la mia Famiglia ho comprato (fortuna nel trovarla casualmente in un negozio di materiale fotografico usato) questa bellissima Loupe in ottone. Dopo qualche ricerca ho scoperto essere molto simile alla Loupe della Hermagis. Da quel che si legge, e provar per credere, questa Lopue supera di gran lunga in qualità le moderne lenti. Non vedo l’ora della prossima sessione fotografica di domani per provare a fuocheggiare sul vetro smerigliato proprio con questo splendido strumentino di oltre 100 anni…

16 Gennaio 2014 ·

Giuseppe Toffoli

Un amico mi disse che non è per nulla pericoloso cercar di capire dove si trova il punto d'origine della fotografia.

A friend told me that is not at all dangerous to try to understand where is the origin of the photography.

La mia email: giuseppe@toffoli.net

Flickr Images